Skip to content

I ladri con la finta auto dei carabinieri

5 gennaio 2010
Cos’è successo oggi?

Due donne e un uomo di mezza età si aggirano da ieri nella zona ovest della città a bordo di un’auto dei carabinieri fasulla alla ricerca di anziani da truffare. Finora sono riusciti a mettere a colpo due rapine, ai danni di una signora di 83 anni in via delle Azalee ieri e di un’altra di 75 anni in via Mancini oggi. In entrambi i casi i finti ufficiali, vestiti in borghese, si sono avvicinati alle vittime per strada e con una scusa le hanno fatte salire in auto. Alla vista della scritta “Carabinieri” sulla fiancata le anziane si sono fidate e si sono fatte accompagnare nei loro appartamenti. Non hanno notato che la presunta “gazzella” era in realtà sospetta: non un’Alfa modello 159, come quelle in uso dai Carabinieri, ma un’utilitaria, e per di più senza lampeggiante. Dalle due case i ladri hanno portato via contanti e gioielli.

E soprattutto, dove?

Via privata delle Azalee
Prima periferia ovest, zona 6, MM1 Primaticcio

(Foto Google street view)

Gigli, Margherite, Viole, Orchidee, Rose, Ciclamini e naturalmente Garofani. Più le Azalee di questa strada. Il villaggio dei fiori potrebbe sembrare uno scherzo uscito dai fumetti di Topolino. In realtà è un’area che si estende per circa 700X1200 metri nella zona ovest di Milano. Non è una zona con caratteri unitari ma risente dell’influenza dei suoi confinanti.
A sud, vicino al Lorenteggio, ci sono le “casette finlandesi” di via delle Rose: in pratica, un gruppo di baracche in legno costruite dopo la seconda guerra mondiale per ospitare sfollati e immigrati. Avrebbero dovuto essere temporanee, in realtà alcune sono rimaste in piedi e sono abitate ancora oggi. Il Comune le ha risistemate qualche anno fa.
A nord c’è l’ospedale militare. A est il quartiere ebraico. A ovest un pugno di condomini popolari che si affacciano su vie questa volta intitolate a Rondini, Allodole, Usignoli e Cardellini.
Per via di tutti questi vicini così diversi, il quartiere è di volta in volta più curato o più degradato. Ma in nessuna sua parte si avvicina comunque all’idea di sobborgo ridente che la sua toponomastica vorrebbe suggerire.

***

Via Pasquale Stanislao Mancini
Poco oltre la circonvallazione esterna, zona 7, MM1 Lotto Fiera

(Foto Google street view)

Strade dall’andamento sinuoso, palazzine con facciata in klinker, alberi e ville. E’ il proseguimento signorile del quartiere della Fiera oltre piazzale Lotto, sotto l’ippodromo e accanto al Meazza. Il posto ideale per isolarsi e ignorare quello che succede al resto della città. Peccato che dallo stadio arrivi tutto quel rumore. Peccato che dall’altra parte di piazzale Segesta ci sia quel brutto quartiere. Alla scuola elementare pubblica “Lombardo Radice” di via Paravia, quest’anno, iscritti in prima c’erano soltanto bambini stranieri.
Guarda la mappa generale del crimine in città
Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: