Skip to content

Italiani rapinano egiziano: è la notizia?

8 gennaio 2010

Cos’è successo oggi?

Un uomo di 44 anni è stato picchiato e derubato ieri sera a Milano, in via Santa Monica, zona nord delle città. I suoi aggressori, due giovani di 24 e 29 anni, lo hanno fermato e colpito al volto per portargli via il giubbotto di pelle e 220 euro in contanti, dopodiché sono fuggiti. Nell’arco di breve tempo sono stati fermati dalla polizia. Al momento dell’arresto si stavano dividendo la refurtiva in un cortile del quartiere, in via Demonte.

***

Nota: Tra i diversi casi di cronaca nera del giorno l’incidente di cui sopra è stato scelto per un approfondimento da parte delle agenzie Omnimilano e Ansa. Il motivo principale pare essere che la vittima era di nazionalità straniera (egiziana) e gli aggressori italiani. Questo elemento è presente nel titolo del dispaccio di Omnimilano e al centro dell’attenzione del dispaccio Ansa, che evidenzia come nel giubbino dell’egiziano recuperato dalla polizia sia stato trovato il suo permesso di soggiorno. Questi elementi vengono trattati come se fossero il cuore della notizia. Il sottinteso che si affaccia in modo evidente è che questa aggressione è di per sé interessante  perché di solito gli stranieri non sono gli aggrediti, ma gli aggressori, e gli italiani sono le vittime e non i criminali.

E soprattutto, dove?

Via Santa Monica

Periferia nord, zona 9, MM5 Bicocca (in costruzione)

(Foto Google street view)

Case e case, fiancate di case, e davanti una lunga striscia d’erba che è il segno di un’opera incompleta. La piccola via Santa Monica senza negozi è nata per essere allargata, raddoppiata, triplicata. A passare da qui dovrebbe essere la strada interquartiere nord, un collegamento est-ovest tra le periferie di cui si parla da oltre settant’anni. La novità è che un tratto della “gronda” è stato appena inaugurato, e a poche centinaia di metri di distanza: vicino all’Ospedale Niguarda, nel dicembre 2008. Anche in via Santa Monica sarà steso l’asfalto? Comunque vada, quello che davvero potrà rimescolare le carte nel quartiere è altro. Su viale Fulvio Testi sono aperti i cantieri della nuova Città del cinema. Attori, tecnici e registi dei set milanesi arriveranno in zona sulle carrozze fucsia della nuova metropolitana 5, a regime dal prossimo anno.

Guarda la mappa generale del crimine in città

***

A margine di questa scheda segnalo un’intervista a Mauro Guaetta, segretario provinciale del Siulp, il più importante sindacato di polizia, sulla sicurezza a Milano: clicca qui.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: