Skip to content

Fratelli uccisi, dubbi sul movente. Il killer in cella guardato a vista

26 giugno 2011

Da “Il Messaggero”, domenica 26 giugno 2011

MILANO – La rabbia di un padre, che ha visto i due figli uccisi, Giovanni Palummieri ha provato a sfogarla ieri mattina. È andato sotto casa del killer di Gianluca e Ilaria, alla periferia ovest di Milano, e davanti al palazzo dove Riccardo “Ricky” Bianchi viveva con i genitori ha iniziato a gridare, disperato: “Fatemi entrare!”. Naturalmente Bianchi non era lì: il 21enne che ha confessato il doppio omicidio dell’ex fidanzata e del fratello di lei si trova da venerdì sera in carcere, dove è sorvegliato a vista come detenuto a rischio suicidio. Ma intanto, in via Pompeo Marchesi, quel padre impazzito dal dolore non poteva sentire ragioni. Così, quando il custode dello stabile ha provato a fermarlo, Palummieri ha reagito in modo impulsivo, colpendolo con una testata.

A oltre quarantotto ore dalla scoperta dei cadaveri di Ilaria e Gianluca, la prima nel suo appartamento in via Gozzoli, a Milano, il secondo sull’asfalto di Rho, è ancora mistero sul movente delle violenze. Bianchi è stato chiuso in una cella d’isolamento a San Vittore, e per impedire che commetta azioni autolesionistiche è tenuto d’occhio in ogni istante. Oggi sarà sentito dal gip Stafania Donadeo: data per scontata la convalida dell’arresto, l’interesse si concentra sulla nuova ricostruzione dei delitti che sarà possibile delineare. Per ora, il verbale del lungo interrogatorio del pm Cecilia Vassena riporta una testimonianza “estremamente complessa, lacunosa, fumosa, da approfondire”, dicono dalla Squadra mobile meneghina.

In tutta la giornata di venerdì, e poi di ieri, Bianchi è stato molto confuso. Accusato di omicidio e di violenza sessuale, ancora non è stato in grado di motivare né l’accoltellamento dell’amico né lo stupro e il soffocamento di Ilaria, trovata nuda e legata al letto con i cavi di un joystick. Dal suo arrivo in commissariato nella notte di due giorni fa, fino al trasporto in carcere, accompagnato dai genitori, la sera stessa, il racconto degli omicidi è cambiato più volte. Il ragazzo ha reagito con stupore di fronte alla notizia che il corpo di Gianluca sia stato rinvenuto a Rho, a quattordici chilometri dal luogo dell’omicidio. “Non credevo proprio di avere guidato così tanto”, ha commentato da dietro le sbarre. Gli inquirenti però escludono che al momento dell’aggressione fosse sotto effetto di stupefacenti.

Le trentasei ore di follia sono andate in scena da mercoledì sera all’alba di venerdì, e i punti oscuri sono ancora parecchi. Due su tutti: il taglio sulla gamba dell’ex fidanzato di Ilaria. E poi la scomparsa dei vestiti insanguinati. Quelli che Ricky indossava mentre accoltellava l’amico nel cuore e ne caricava il cadavere in auto. Ecco le domande su cui sono al lavoro gli investigatori. Da dove arriva, quella ferita? E dove sono finiti il coltello e gli abiti sporchi del sangue di Gianluca?

In via Gozzoli 160, un complesso popolare da quattro torri e duecentoquaranta appartamenti, dove i due fratelli si erano trasferiti da tre mesi, qualche vicino ha parlato di litigi, provenienti dall’appartamento del quinto piano della Torre 2. Di sicuro è che Ilaria e Riccardo avevano avuto una relazione fatta di alti e bassi, tra crisi di gelosia e passione, come del resto testimoniano alcune delle ultime frasi lasciate dalla ragazza su Facebook: “Ci sono momenti che ricordo di noi..mille promesse mille litigate mille giornate..e nel vederci ora mi dispiace..avrei fatto di tutto ma hai scelto così..”

Daniele Belleri

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: